Articolo pubblicato su “Studi Cattolici” 675, maggio 2017

In teologia si studia, in genere senza molto rilievo, la legge della pericoresi trinitaria. Si può enunziare in vari modi: il Padre non è il Figlio né lo Spirito Santo, ma è tutto nel Figlio e nello Spirito Santo. Il Figlio non è il Padre né lo Spirito Santo, ma è tutto nel Padre e tutto nello Spirito Santo. Lo Spirito Santo non è il Padre né il Figlio, ma è tutto nel Padre e tutto nel Figlio. Nessuno se ne fa una passione, eppure la merita. Siamo nel cuore della Trinità, nella scaturigine dell’essere, nel fondo relazionale che definisce l’essere, che pur rimane del tutto ineffabile.

Per continuare a leggere scaricate qui il documento in formato pdf.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *